Chiara Fantaccione

Chiara Fantaccione nasce nel 1991 a Terni. Dal 2017 fa parte dell’artist-run space romano Spazio In Situ. Partecipa a diverse collettive, tra cui Materia Nova (Galleria d’Arte Moderna di Roma), REFOLDED – Percorsi meta-artistici (Fondazione Pastificio Cerere), Chilometro 0 (The Gallery Apart), Assurdità Contemporanea (Temple University Rome), IperSitu, What kind of perversion I’m showing off e <=/SPAC3 (Spazio In Situ). Nel 2019 espone Area Videosorvegliata presso Una Vetrina. Partecipa ad alcune residenze artistiche, tra cui D3CAM3RON3, a cura di Francesca Cornacchini e in collaborazione con Palazzo Lucarini nel 2022, Progetto Bivacchi a cura di Simone Cametti nel 2020, e nel 2018 a Londra presso l’East London Printmakers.

La sua ricerca artistica si basa sull’utilizzo dell’immagine nell’era contemporanea e in particolare sulla sua sovrapposizione alla realtà. Interrogandosi sulla fragilità del reale, in contrapposizione alla concretezza della sua rappresentazione, utilizza oggetti reali, immagini fotografiche e dispositivi digitali attingendo dall’esperienza visiva dell’osservatore.

 

 

CURRICULUM VITAE

 

2017/oggi

Membro di Spazio In Situ

 

MOSTRE

 

2022

The milky way 06 VERA, a cura di Damiana Leoni, Galleria Alessandra Bonomo, Roma

TAZ – Temporary Anonimous Zone, a cura di Ilaria Goglia, Galleria d’Arte Moderna, Roma

 

2021

Materia Nova. Roma nuove generazioni a confronto, a cura di Massimo Mininni, Galleria d’Arte Moderna, Roma

IperSitu, a cura di Daniela Cotimbo, Spazio In Situ, Roma

Made In Italy, a cura di Porter Ducrist, Espace TILT, Renens, Svizzera

Primitivo, a cura di Valentina Muzi e Simone Cametti, Shazar Gallery, Napoli

 

2020

Refolded – Percorsi meta-artistici, a cura del Luiss Master of Art, Fondazione Pastificio Cerere, Roma

<=/SPAC3, a cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ, Roma

 

2019

What kind of perversion I’m showing off, a cura di Porter Ducrist. Spazio In Situ, Roma

Fuori GRA, a cura di Sara Fiorelli, Spazio In Situ, Roma

Chilometro 0, a cura di Porter Ducrist, The Gallery Apart, Roma

Frontiere entre le plene et le vide, a cura di Chiara Ronchini, CAOS – Centro Arti Opificio Siri, Terni

Area Videosorvegliata, mostra personale a cura di Porter Ducrist, Una Vetrina, Roma

 

2018

Out of Space, a cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ, Roma

Assurdità contemporanea, a cura di Porter Ducrist, Temple University Gallery, Roma

Elisa Cornacchia / Chiara Fantaccione, a cura di Mauro Carrera, Galleria del Premio di Suzzara (MN)

 

2017

Deported, a cura di Porter Ducrist, Curva Pura, Roma

In Da Place, a cura di Porter Ducrist, Spazio In Situ, Roma

 

RESIDENZE

 

2022

D3CAM3RON3, a cura di Francesca Cornacchini, in collaborazione con Palazzo Lucarini

Casa Francesconi, Casco dell’Acqua, Trevi (PG)

 

2020

Progetto Bivacchi, a cura di Simone Cametti

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

 

2018

Art residency as Project Keyholder

East London Printmakers, London

 

2017

Residenza d’artista Premio Fondazione Renate Herold Czaschka

Opificio della Rosa, Montefiore Conca (RN)

 

 

PUBBLICAZIONI

 

2022

The milky way 06 VERA, catalogo della mostra a cura di Damiana Leoni, pubblicato da Quodlibet

Materia Nova. Roma nuove generazioni a confronto, catalogo della mostra a cura di Massimo Mininni, pubblicato da Manfredi Editore

 

2021

Vera. Roma, 8 spazi, 54 studi, a cura di Damiana Leoni, pubblicato da Quodlibet

Refolded – Percorsi meta-artistici, catalogo della mostra a cura del Luiss Master of Art, Luiss Business School e Fondazione Pastificio Cerere

 

2020

Roma Nuda. 60 conversazioni sull’arte, a cura di Giuseppe Armogida, pubblicato da Miniera Roma

3 passi per una perfetta esposizione al sole, ISIT Magazine #002

 

2019

Temporary Store, ISIT Magazine #001

 

2018

Imprinting, libro d’artista pubblicato da Opificio della Rosa, acquisito dalla National British Library, V&A Museum, London